ICELAND NORTHERN LIGHTS ROOMS

La comodità a portata di mano

L’Islanda ha un paesaggio come nessun altro posto sulla terra. Un deserto artico con vulcani attivi e sorgenti calde, si possono trovare anche montagne, laghi, ghiacciai, cascate, fiordi, e un ricco corredo di flora e fauna unica adattata al freddo e al vento estremo. Altrettanto complesso, il cielo islandese porta i viaggiatori di tutto il mondo a vedere le stelle libere dalle luci della città e a intravedere l’ aurora boreale – causata dai venti solari riempiono il cielo notturno con diverse tonalità di verde, rosso e blu, creando forme che cambiano costantemente in ombra e forma. Questo concorso ha incaricato i partecipanti di immaginare un concetto di casa per gli ospiti, dove i visitatori possono osservare privatamente e interagire direttamente con questo insolito ambiente geografico. La località scelta, adiacente al lago di Mývatn, è un sito di 9 ettari nella regione nord-est dell’Islanda. Vicino al vulcano Krafla e alle piscine termali, il lago è stato creato da un’eruzione lavica basaltica 2300 anni fa; è circondato da zone umide che sono anche terreno di nidificazione per gli uccelli acquatici, un importante spazio naturale monitorato dalla Stazione di ricerca di Mývatn dal 1975. Ai partecipanti al concorso è stato chiesto di fornire proposte di progettazione di alloggi per ospitare ospiti permanenti e fino a 20 ospiti temporanei. I progetti presentati dovevano includere strutture ricettive, oltre a una serie di moduli di camere singole e doppie trasportabili, con la possibilità di ospitare fino a quattro persone, e un lucernario attraverso il quale poter vedere l’aurora boreale di notte. Per poter essere trasferite in loco, queste camere devono essere mobili, senza fondamenta permanenti. A causa della natura delicata della regione non è prevista alcuna costruzione permanente nel raggio di 200 metri dal lago. Il documento richiedeva anche l’inserimento di spazi per ospitare una sala da pranzo, strutture per servire tutti gli utenti contemporaneamente, ulteriori spazi comuni ad uso di gruppo e una stalla per 10 cavalli islandesi che vivono all’aperto tutto l’anno